Doghe ergonomiche

Solitamente si fa lo sbaglio di acquistare un buon materasso per metterlo sopra a queste reti fig.1 fig.2

Reti standard commerciali

Prendiamo la fig.2, questo tipo di rete ha le doghe troppo larghe e quindi non riesce ad assorbire le parti sporgenti del corpo insieme al materasso.
Le traverse sono poste dove appoggiamo la schiena, in questo caso torniamo in dietro di 50 anni, quando mettevamo una tavola tra la rete e il materasso per tenere la schiena dritta.
Fig.1 quest’altra doga è l’esatto contrario, con il peso del nostro corpo, si forma un fosso che ci tiene la schiena curva, qui addirittura torniamo indietro di 100 anni, quando ancora si usavano i materassi di lana e le reti a maglia metallica.

Le doghe sono le fondamenta del letto, una buona doga deve poter assorbire le parti sporgenti del nostro corpo, quindi spalle e fianchi, mentre devono essere sostenute le parti vuote, quindi la parte lombare. I listelli devono essere possibilmente in faggio multistrato, per non cedere dopo pochi anni e cosa estremamente importante, devono essere a portanza differenziata, perché noi tutti abbiamo pesi e forme differenti.

Doga a portata differenziata

Un buon materasso ergonomico senza una doga adeguata funziona fino all’età di 13/14 , perché mediamente non pesiamo molto, ed il materasso fa perfettamente il suo lavoro, cioè quello di sostenere tutte le parti del corpo assorbendo le parti più sporgenti, ma da 14 anni in poi cominciamo a pesare un pò di più, quindi il materasso da solo non riesce a sostenere il nostro corpo prendendo la forma della colonna vertebrale.

Ricordati come è fatta la nostra colonna vertebrale …

Doga e materasso ergonomici

Ora che ti ho fatto un quadro completo su come dormire sano e farti passare quei fastidiosi dolori alla schiena, se ti interessa avere dei consigli su dove acquistare un buon sistema letto scrivimi, sarò più che felice di mettere la mia esperienza a tua disposizione.